Mutuo BAM Ristruttura

Hai deciso di ristrutturare la tua casa?
Vuoi effettuare lavori di riqualificazione energetica della tua abitazione?

Ottima scelta: vedere il proprio sogno prendere forma, mese dopo mese, è qualcosa di davvero fantastico che comporta comunque una serie di scelte importanti.

Una volta scelto il progetto, gli specialisti per la ristrutturazione, avrai a 360° un’idea dei costi: pensi che siano troppo onerosi per affrontarli in autonomia? La soluzione è il Mutuo BAM Ristruttura, dedicato a te per le spese di ristrutturazione e riqualificazione energetica della tua casa approfittando delle agevolazioni fiscali fino al 31 dicembre 2019.
 

L’offerta è valida dal 13 settembre fino al 31 dicembre 2019. Salvo valutazione del merito creditizio.

 

A chi si rivolge

È dedicato ai clienti privati che desiderano un mutuo per finanziare gli interventi di riqualificazione energetica e di ristrutturazione della propria abitazione.
I target di riferimento sono i seguenti:

Clienti BAM e nuovi clienti che vogliono ristrutturare l’abitazione e/o riqualificarla energeticamente;

Clienti BAM che hanno in essere un mutuo ipotecario per acquisto immobile con durata residua fino a 5 anni, possono richiedere ulteriore liquidità per nuova ristrutturazione dell’immobile.
 

Come funziona

È un mutuo a tasso variabile destinato a finanziare i lavori, su edifici esistenti, rivolti alla riqualificazione energetica e alla ristrutturazione.

L'importo massimo finanziabile è pari a 150.000,00 Euro e può coprire fino al 80% del valore dell’immobile dietro presentazione di documenti di spesa.

Durata fino a 20 anni con periodicità delle rate mensile.

Per ottenere il Mutuo BAM Ristruttura è necessario presentare tutta la documentazione per la valutazione del mutuo, il preventivo dell’impresa o del professionista a cui hai affidato i lavori, nonché la documentazione edilizia riguardante le opere di manutenzione (progetto edilizia, autorizzazione del comune, ecc.).
 

Spese ammissibili

Le spese ammissibili come giustificativi della richiesta Bam Ristruttura sono quelle indicate dalla Legge di Bilancio dell’anno 2019 e seguenti se effettueranno ulteriori proroghe.

Di seguito un breve riepilogo delle spese ammissibili:

  • Opere murarie (aperture interne, allargamento porte, demolizione muri, balconi, ecc)
  •  Sostituzione caldaia/caloriferi per efficientamento dell’impianto di riscaldamento;
  •  Lavori per coibentazione e contenimento dell’inquinamento acustico;
  •  Rifacimento intonaci e tinteggiature esterne dell’immobile;
  •  Sostituzione serramenti per miglioramento dell’efficienza energetica dell’unità immobiliare;
  •  Installazione pannelli fotovoltaici e/o lastrico solare;
  •  Sostituzione del tetto;
  • Nuova installazione di scale interne e/o esterne;
  •  Sostituzione porta blindata esterna.

 

Agevolazioni fiscali

Le agevolazioni sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio sono valide sia per singole unità abitative sia quando riguardano lavori su parti comuni di edifici condominiali.

La più conosciuta tra queste agevolazioni è sicuramente quella disciplinata dall’articolo16-bis del Dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi), che consiste in una detrazione dall’Irpef del 36% delle spese sostenute, fino a un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare.

Da ultimo, la legge di bilancio 2019 (legge n. 145 del 30 dicembre 2018) ha rinviato al 31 dicembre 2019 la possibilità di usufruire della maggiore detrazione Irpef (50%) e del limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.
Salvo che non intervenga una nuova proroga, dal 1° gennaio 2020 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro.
I benefici fiscali per i lavori sul patrimonio immobiliare non si esauriscono con la detrazione Irpef. Altre significative agevolazioni, infatti, sono state introdotte negli anni. Tra queste, per esempio, la possibilità di pagare l’Iva in misura ridotta e quella di portare in detrazione gli interessi passivi pagati sui mutui stipulati per ristrutturare l’abitazione principale. E ancora, le detrazioni per l’acquisto di immobili a uso abitativo facenti parte di edifici interamente ristrutturati e quelle per la realizzazione o l’acquisto di posti auto.

Per la miglioria dell’efficienza energetica degli immobili le detrazioni fiscali sono al 65%, tetto massimo di spesa tra i 30 e i 100 mila euro.
Per mobili ed elettrodomestici detrazioni al 50% fino a un massimo di 10 mila euro di spesa.

 

Scopri il dettaglio delle “Ristrutturazioni edilizie: le Agevolazioni Fiscali” 
Scopri il dettaglio “Le Agevolazioni Fiscali per il risparmio energetico”


Come richiedere

CERCA FILIALE BANCA ALPI MARITTIME
Cerca la filiale Banca Alpi Marittime più vicino a te. Troverai sempre personale qualificato a tua disposizione.

PRENOTA UN APPUNTAMENTO
Prenota un appuntamento con un consulente Banca Alpi Marittime chiamando il numero 0173757111